Bahir Dar

bahir dar

Addis Abeba, Etiopia

Definire Bahir Dar una citta’ forse e’ un po’ troppo, visto che si sviluppa prevalentemente su tre o quattro strade centrali e per il resto non e’ altro che un grande villaggio. Pero’ questo piccolo centro e’ animato da una straordinaria vitalita’, e rivela la predisposizione degli abitanti per il cazzeggio e la bella vita. Ci sono moltissimi caffe’, bar e juice shops sempre affollatissimi, soprattutto la sera, dove la gente ama sedersi a chiacchierare o semplicemente a guardare il mondo che passa, sorseggiando il classico “maackiato” ( mi piace moltissimo come lo dicono ) o un succo di mango o di papaya. Ottimi anche i ristoranti, ne ho trovato uno che aveva per pranzo il “fasting buffet”, e per poco piu’ di un euro ho potuto assaggiare almeno una ventina di pietanze vegetariane, tutte buonissime!!

L’attrazione principale della citta’ e’ il lago Tana con le sue piccole isole, dove si possono visitare antichi monasteri ortodossi e le sorgenti del Nilo Azzurro. Il tour va preso come una piacevole gita in barca, visto che sia i monasteri che le sorgenti non sono nulla di trascendentale. Pero’ sono riuscito a vedere il mio primo ippopotamo!!

bahir dar

A Gonder ho incontrato di nuovo Pamela, appena arrivata dal suo lungo tour del Sudan. Sono riuscite a visitare anche parte del sud del paese, ancora totalmente incontaminato. Veramente due donne con le palle!! Ora andra’ anche lei a farsi una settimana di trekking e poi vorrebbe fermarsi da qualche parte a fare volontariato. Mi hanno scritto gli austriaci, sono talmente disgustati dagli etiopi che hanno deciso di lasciare anzitempo il paese e andare subito in Kenya. In questi ultimi giorni sono riuscito a trovare qualche persona simpatica ( stranamente 2 etiopi che vivono pero’ in America ) ma il mio giudizio sul comportamento degli etiopi continua ad essere molto negativo.

info utili

A Bahir Dar mi sono fermato alla pensione Tadesse, vicino alla moschea, il miglior hotel che ho trovato finora in Africa!! ( di solito costano sempre troppo per quello che offrono ). Stanze impeccabili, con tv, bagno e zanzariera per soli 5 euro a notte ( 3 con bagno in comune ).

Il tour del lago mi e’ costato 120 birr, ma perche’ eravamo solo in 4 ( io, due ragazze americane e un tizio inglese ) e non  mi andava di aspettare altra gente. In genere la barca per il tour di 4 ore costa sui 500 birr da dividere tra i partecipanti ( quindi se si e’ in 8/10 il prezzo giusto e’ sui 50 birr ). I monasteri chiedono 30/50 birr di ingresso, troppo, infatti l’ultimo l’ho saltato e con i soldi risparmiati mi sono concesso una cena da signore.

Il viaggio da Gonder a Bahir Dar costa 45 birr in minibus, 3 ore circa di viaggio.