Nubia ( seconda parte )

sudan

Khartoum, Sudan

Rovine di Kawa ( tentativo )

Non avendo nulla da fare per tre giorni ho accettato l’invito delle “ragazze” per un’escursione abbastanza disorganizzata alle rovine di Kawa, teoricamente lontane una decina di chilometri dal centro di Dongola, al di la’ del Nilo. Abbiamo quindi attraversato il nuovissimo ponte ( prima bisognava prendere un ferry ) e iniziato a camminare tra i villaggi in riva al fiume. Ci fermiamo spesso tra la gente, alcuni ci invitano a mangiare con loro, un ragazzo ci offre una coca-cola. Camminiamo per un’ora e mezza mentre il paesaggio diventa sempre piu’ aspro, finche’ ci troviamo in mezzo al deserto, senza vedere nulla all’orizzonte, nemmeno col binocolo. Il deserto ti da’ strane sensazioni: a tratti ti opprime, e’ quasi insopportabile, ma poi ti affascina e ti coinvolge, ti attrae come un magnete. Rinunciamo, questo e’ troppo anche per tre avventurieri come noi, anche se io ancora un paio di chilometri li avrei fatti. I sudanesi sono un popolo fantastico ( almeno quelli del nord ), non ho mai visto gente cosi’ gentile, disponibile, simpatica e ospitale. Superano perfino gli indiani del Sikkim, che pensavo fossero il popolo piu’ gentile del mondo. Ogni volta che chiedi qualcosa molti si sentono in dovere di risolverti personalmente il problema. E allora accade che chiedi a qualcuno dov’e’ la stazione degli autobus e quello va a prendere le chiavi della macchna e ti ci porta oppure ad un altro dov’e’ il panificio e quello ti regala due pagnotte fatte in casa dalla moglie. Ieri ci siamo riuniti per una sera con i 4 motociclisti tedeschi, organizzatissimi, che stanno cercando strade alternative nel nord del Sudan per le loro potenti enduro. Stasera dormiranno nel deserto, probabilmente domani li incontreremo di nuovo a Karima.

sudan

info utili:

Il processo di regolarizzazione dell’ingresso in Sudan inizia sulla barca con il timbro sul passaporto, poi c’e’ un altro passaggio all’attracco della nave e quindi infine la registrazione a Wadi Halfa, per la quale serve una foto, fotocopie del passaporto e del visto e 103 pounds sudanesi

Meglio cambiare i soldi che servono all’arrivo perche’ il cambio al nero e’ il migliore del Sudan a Wadi Halfa ( al momento 2.65 per 1 dollaro e 3.8 per 1 euro )

Il minibus da Wadi Halfa ad Abri costa 25 p e ci mette 3 ore circa. Ad Abri c’e’ un solo hotel molto spartano che recentemente ha quasi raddoppiato i prezzi ( da 7 a 12 pounds )

In Sudan il biglietto per tutti i siti archeologici costa 20 pounds

Il minibus da Abri a Dongola costa 30 p e ci mette 3.30 ore circa. Ci sono 3 o 4 hotel tutti abbastanza squallidi, io sono stato all’Olla per 6 p a notte. Un tizio ci ha detto che il migliore e’ il teachers qualcosa, ma non l’abbiamo visto. A Dongola bisogna registrarsi alla polizia.

Continua…

sudan