Praja de Tofo, un incontro ravvicinato con lo squalo balena

tofo

praja de tofo

Maputo, Moçambique

Dopo una decina di ore arrivo a Maxixe, e mi dirigo verso il pontile dal quale partono i frequenti “dhow” ( barconi a motore ) per Inhambane, che si trova sulla penisola sull´altro lato dell´ampia baia. Inizialmente volevo fermarmi un paio di giorni in citta´ ( attratto da una pensao con ristorante italiano ), ma la curiosita´ di vedere subito un´altra delle famose spiagge africane sull´oceano indiano e´ stata anche stavolta irrestibile, e in pochi minuti mi sono ritrovato su di un chapa strapieno ( tra due portoghesi e una bella brasileira ) diretto a Praja de Tofo, che si trova a circa 30 chilometri da Inhambane.

Mi incammino verso il Bamboozy lodge, che dovrebbe avere i dormitori piu´ economici, ma quando scopro che ci sono da fare 2 chilometri a piedi ( poi pero´ scopriro´ che sara´ un chilometro scarso, in Africa sparano sempre distanze a caso ) decido di fermarmi al piu´ popolare Fatima´s Nest, che costa un po´ di piu´ ma comunque molto meno delle squallide stanze d´albergo del nord del paese. Il posto e´ splendido, uno dei migliori backpackers visti qui in Africa, con una spettacolare location sulla spiaggia e tutto cio´ che serve a viaggiatori, campeggiatori, turisti o overlanders sudafricani. Unico neo lo staff, sono tutti annoiati e tutt´altro che simpatici ( anzi un paio sono proprio dei cafoni insopportabili ), e sono gentili solo con le ragazze.

La spiaggia e´ spettacolare, la metto volentieri tra le meraviglie viste in questo viaggio in Africa. Non e´ la classica spiaggia tropicale, ci sono molte dune e poche palme e la sabbia e´ rosa/rossastra, ma e´ ugualmente bellissima. I colori del mare sono fantastici anche qui anche se, a differenza di Zanzibar e di Ilha, qui dominano gradazioni piu´ scure dell´azzurro e del blu. Non mancano pero´ splendidi riflessi turchese. Qui si ha davvero la sensazione di trovarsi sull´oceano, il mare e´ spesso agitato e ci sono onde selvagge.

tofo

tofo

Tofo si trova in una specie di “limbo” tra l´Africa nera ed il Sudafrica, c´e´ ancora molto dell´Africa che ho conosciuto in questi ultimi mesi ma allo stesso tempo si respira un´aria diversa, ci sono molti sudafricani e l´atmosfera e´ quella che immagino ci sia nelle spiagge della East Coast sudafricana.

“Ocean safaris”. Fino ad un mese fa non avevo la minima idea di cosa fossero, poi un tipo a Zanzibar me ne ha parlato in termini entusiastici, dicendomi che sulla costa mozambicana avrei avuto l´occasione di nuotare con gli squali balena. L´idea mi e´ piaciuta subito e appena sono arrivato qui a Tofo sono andato ad informarmi in uno degli scuba centers ( questa costa e´ anche uno dei posti migliori al mondo per fare immersioni in profondita´ ) che organizzano questa cosa. Mi spiegano come si svolge il safari, mi dicono che la stagione e´ ottima e il prezzo e´ abbordabile, quindi mi prenoto subito per l´indomani.

Siamo un gruppo di una decina di persone, quasi tutti sudafricani. Con noi oltre allo skipper e un assistente c´e´ un biologo marino molto simpatico e competente che studia da molti anni questi pesci. Ci spiegano bene cosa fare ( le onde sono alte e bisogna fare molta attenzione ) e quindi partiamo veloci al largo in cerca degli squali. Dopo una decina di minuti avvistiamo dei delfini, e ci immergiamo subito a giocare un po´ con loro. Quindi avvistiamo il primo squalo balena, e´ bellissimo ma “piccolo”, solo 4 o 5 metri, e si immerge quasi subito in profondita´. Poi ne vediamo altri due, uno e´ davvero molto grande, una decina di metri o forse piu´. Il gommone riesce ad avvicinarsi, mi tuffo e mi ritrovo faccia a faccia con questo animale magnifico. E´ enorme, mi passa accanto a pochi centimetri, e mi sento davvero piccolo piccolo. E´ totalmente innocuo per l´uomo e si percepisce chiaramente la sua indole mansueta. E´ grigio con i caratteristici puntini bianchi, che sono diversi per ogni esemplare e sono una specie di “impronta digitale” del pesce.

Cosi´ dopo aver quasi stretto la mano al re degli animali terrestri eccomi nuotare fianco a fianco con il piu´grande pesce dei mari ( le balene ovviamente sono mammiferi )…fantastico!!

Ne vediamo diversi, uno sembra gradire in modo particolare il contatto con l´uomo e nuota con noi piano per parecchio tempo. E´ stata un´esperienza bellissima, soprattutto perche´ non pianificata e dalla quale non sapevo bene cosa aspettarmi. Da non perdere se si viene da queste parti!!

info utili

Bus da Beira a Maxixe 7 ore circa, costo ( sempre della tco ) 1100 mc, dhow da Maxixe a Inhambane 10 mc, minibus per tofo 30 mc. A Tofo mi sono fermato al Fatima’s nest backpackers, 300 mc un letto in dormitorio. L’ocean safari costa circa 1000 mc per un paio d’ore.