Un tramonto sul fiume Kwai

kanchanaburi

Sanghklaburi, Thailand

A Kanchanaburi non c’e’ molto da fare o da vedere, al di la’ del famoso ponte sul fiume Kwai ( che in realta’ non e’ altro che un anonimo ponte reso celebre da un film americano di grande successo, anche se la storia della sua costruzione e del suo bombardamento e’ molto triste ). Anche questo รจ una specie di ghetto per backpackers ( ma non solo ) che fanno base qui e prenotano ogni genere di tour “avventurosi” a cifre esorbitanti per gli standard locali. Alla fine si tratta di vedere l’ennesima cascata, di andare ad accarezzare tigri drogate o scimmie ammaestrate, di farsi dei giri in kayak oppure salire in groppa ad un elefante che probabilmente e’ stanco pure lui di portare in giro turisti. Io ovviamente non faro’ nulla di tutto cio’ per tre motivi:

a) non mi piacciono i tour organizzati

b) non mi piacciono per niente i tour organizzati

c) se proprio devo farne uno perche’ non ho scelta mi devono offrire qualcosa di veramente straordinario, e questo sicuramente non e’ il caso.

Tornando alla citta’, tutto ovviamente ruota attorno al ponte sul fiume Kwai che e’ l’attrazione principale, anzi in questo periodo ogni sera c’e’ pure un festival con un “sound and light show” serale, bancarelle, fuochi d’artificio e discoteche thai rumorosissime. Praticamente tutta la riva del fiume e’ stata occupata da guesthouses e rafthouses ( specialita’ del posto ) e la strada parallela ( che mi ricorda Negombo in Sri Lanka ) e’ piena di ristorantini e bar piuttosto squallidi dove degli annoiati viaggiatori sorseggiano la loro “chang” aspettando che si faccia sera. Il motto di questi bar e’:”get shitfaced on a shoestring”( distruggiti con pochi soldi ). Probabilmente ci passano molti turisti inglesi da queste parti. Ci sono anche i bar con puttane, che stranamente non ho visto a Bangkok.

Alla fine probabilmente l’unica cosa che ricordero’ di questa citta’ ( che non e’ poi cosi’ male in realta’… ) sara’ un semplice tramonto sul fiume Kwai, forse nemmeno eccezionale come alcuni che ho visto in India o in Africa ( l’Africa sui tramonti e’ dura da battere… ), ma che e’ stata forse la mia prima vera esperienza “asiatica” di questo viaggio.

info utili:

Treno per Kanchanaburi dalla stazione di Thonburi di Bangkok: 100 bath – 3 ore circa

A Kanchanaburi piu’ meno tutte le gh chiedono minimo 150-200 bath, quindi e’ meglio sceglierne una decente. Io ho trovato l’ottima sugar cane II per 200 bath, ad una ragionevole distanza dalla zona dei backpackers e abbastanza vicina al ponte, stanza di bamboo con bagno in una specie di longhouse. Posizione splendida sul fiume Kwai.