Luzon del Nord ( Filippine ) – info utili

luzon

informazioni utili sul nord di Luzon aggiornate al marzo 2013

cambio: 1 euro=53 pesos

trasporti: i bus tra le grandi citta’ sono simili a quelli di altri paesi del sud-est asiatico, comodi, con l’aria condizionata al massimo, alcuni hanno anche la connessione wi-fi. Anche i prezzi sono simili, in media 150 pesos ogni 100 km ( ma dipende molto dalla compagnia ). Nella Cordillera le strade sono pessime e ci sono solo vecchi bus o jeepney, in genere abbastanza economici. Il jeepney e’ il mezzo piu’ utilizzato nelle citta’ e tra i villaggi, i prezzi sono abbastanza variabili, circa 10/20 pesos ogni 10 km. Nelle regioni a Nord, Cagayan e Ilocos, si trovano anche minibus moderni e corriere “classiche” asiatiche, prezzi tra i 50 e 100 pesos per 100 km. Per le brevi distanze il mezzo migliore e’ il tricycle, una specie di sidecar, 20/30 pesos per viaggi di 1/2 km. Anche i taxi comunque sono economici, il tassametro parte da 40 e poi va avanti a scatti di pochi pesos, con 100 pesos fai piu’ di 5 km. A Vigan, Laoag e in certe zone di Manila c’e’ anche il “calesa”, la carrozza, non l’ho mai preso ma credo sia sui 50 pesos per viaggi brevi, ma essendo soprattutto una cosa per turisti possono chiedere anche molto di piu’.

In generale viaggiare e’ molto facile e non c’e’ molto da sbattersi. L’unica difficolta’ e’ capire da dove partono i mezzi perche’ in molte citta’ non c’e’ una stazione unica, pero’ tutti o quasi parlano inglese quindi basta chiedere in giro.

alberghi: nelle citta’ sono sparsi qua e la’ senza una logica, quindi e’ meglio arrivare con almeno due o tre indirizzi in mano. Avevo letto che senza prenotare era difficile trovare stanze libere ma invece non ho mai avuto nessun problema, quasi tutti erano semivuoti. I prezzi degli hotel economici variano tra i 200 e i 400 pesos per stanze con bagno in comune e tra i 500 e i 1000 per quelle con il bagno. A Manila i prezzi credo siano piu’ alti ma si puo’ ripiegare su classico letto nell’ostello per 3/400 pesos. A Vigan si puo’ dormire in splendide case coloniali ma e’ difficile trovare le stanze economiche libere e quelle in genere disponibili costano sui 1500/2000 pesos. Gli standard di pulizia sono simili a quelli di paesi occidentali anche in hotel economici. Wi-fi abbastanza diffuso.

ristoranti: nelle grandi citta’ come Baguio e Manila si trova di tutto, mentre nei centri piu’ piccoli la scelta e’ fra i ristorantini locali/kitchenettes, baracchini di carne o pesce alla griglia e i vari fast food tipo McDonalds o Jollibee. In certe citta’ si trovano anche specialita’ locali come l’empanada a Vigan. Nei ristorantini non c’e’ menu, ti danno del riso e tra le pentole scegli tra vari piatti di carne e pesce e ( non sempre ) uno di verdure. Prezzi attorno ai 50/80 pesos. Nei ristoranti veri e propri il menu e’ simile ma in genere c’e’ piu’ scelta, e i prezzi partono dai 100 pesos. Per i vegetariani non c’e’ molto oltre al riso e verdure poco saporite, pero’ i supermercati sono ben forniti e nelle citta’ comunque si trovano pizze, paste al pesto e anche ristoranti veg, con prezzi pero’ abbastanza alti.

alcolici: in genere si trovano 3 tipi di birre, nessuna buonissima ma accettabili. La San Miguel ( light o pilsen ) costa sui 35 pesos in bottiglietta o in lattina, mentre la Red Horse strong si puo’ trovare sui 40 pesos per la bottiglia da mezzo. I locali bevono soprattutto gin Ginebra, che costa molto poco, tipo 80/100 pesos per una bottiglia grande. In alternativa c’e’ il rum Tanduay che costa uguale. E’ robaccia ma puo’ andare bene per farsi un gin tonic o un cuba libre la sera. Si trovano anche vari altri superalcolici e vino scadente ( anche italiano ) a partire dai 150 pesos.

cambio soldi e bancomat: consiglio di portare contanti e cambiare tutto cio’ che serve a Manila o a Baguio ( dove si puo’ anche cambiare al nero al mercato ). Nelle altre citta’ si trovano cambiavalute ma o cambiano solo dollari o hanno bassi tassi di cambio. I bancomat come in Thailandia ti fregano ad ogni prelievo ben 200 pesos, questo e’ un vero e proprio furto totalmente immotivato e quindi secondo me e’ meglio portarsi i contanti e non dare nemmeno un centesimo a questi ladroni del Sud-Est Asiatico. In piu’ vari viaggiatori mi hanno detto che comunque molte banche nemmeno accettano le carte straniere.

internet: molto diffuso, ci sono internet cafe un po’ dovunque ( 10/15 pesos all’ora ) e connessione wi-fi in molti locali, ristoranti e centri commerciali.

escursioni: quasi tutti i viaggiatori fanno escursioni aggregandosi a dei tour, anche se spesso ( come a Sagada ) sono delle semplici camminate senza nessuna difficolta’. I locali pero’ sono un po’ reticenti a dare informazioni e i sentieri non hanno indicazioni. Le guide sono carissime per gli standard asiatici: le tariffe partono dai 6/700 pesos al giorno ma e’ probabile che ne chiedano 1000.

acquisti: essendo un paese molto influenzato dalla cultura occidentale non c’e’ molto di interessante da acquistare per viaggiatori. A Sagada e in giro per la Cordillera si trovano borse, zaini e portamonete fatti con un tessuto tipico ma sono molto cari per gli standard asiatici, forse se ne trovano di simili a quei prezzi anche nei mercati etnici europei. A Vigan ci sono belle cose di antiquariato coloniale, ma ovviamente e’ tutta roba pesante che non puoi portare in giro nello zaino. Baguio dovrebbe essere la capitale dello shopping ma a parte molte cose buone da mangiare al mercato ( tra le quali le famose fragole di La Trinidad ) e vestiti usati a prezzi stracciati non ho visto nulla di interessante, solo statuine di legno e i soliti souvenir kitsch che si trovano uguali ormai in tutto il mondo, dall’Africa all’Asia.

clima: la stagione secca va da novembre a maggio ma soprattutto nella Cordillera puo’ piovere molto anche in questo periodo. Da Aprile a Giugno fa caldissimo in pianura mentre a Dicembre e a Gennaio puo’ fare relativamente freddo sopra i 1000 m. Piove molto tra luglio e settembre ma Luzon in genere e’ risparmiata da uragani e tifoni.