Il “vero” chai

chai

Jagdalpur, Chhattisgarh, India

Molti che non conoscono l’India, o la conoscono solo superficialmente, pensano che il chai sia un semplice te’ con il latte, al quale magari vengono aggiunte strane spezie ( sulle spezie ci sono varie scuole, ma credo che i puristi non ne usino ) . Altri pensano che sia il “masala tea” che viene rifilato ai turisti a Jaipur o a Kovalam beach, spesso a prezzi europei. Non e’ cosi’, per preparare il “vero” chai ci vogliono gli ingredienti giusti, gli strumenti adatti e la tecnica, l’esperienza e l’amore per il proprio lavoro del tizio del chai shop.

In genere i migliori chai shop, quelli piu’ frequentati dai locali, vendono solo chai e biscotti. Il prezzo del chai e’ concordato tra tutti per evitare furbate, in questo settore c’e’ molta concorrenza e perdere anche solo qualche decina di clienti puo’ significare poverta’ e grosse rinunce. Nel mio primo viaggio in India ricordo che il prezzo del chai era ovunque una rupia, oggi tra gli stati puo’ esserci qualche differenza, comunque dovrebbe essere tra le cinque e le sei rupie, circa 7/8 centesimi di euro. Come in Italia, dove il caffe’ migliore si trova nel meridione, anche in India il migliore chai si trova nel sud.

Per preparare il vero chai ci vuole innanzitutto un grosso boccione di rame, con un rubinetto alla base e un buco su un lato. Nelle citta’ molti l’hanno sostituito con uno di acciaio o con una semplice pentola, ma immagino che ci sia un motivo se i “vecchi” usano ancora quello di rame. Questo boccione verra’ riempito d’acqua e quindi riscaldato da un fornello a gas o a carbone. Nel buco si mettera’ un recipiente con dell’acqua e una retina per il te’, che sara’ sempre tenuto caldo dal vapore dell’acqua. Per un chai di qualita’ e’ essenziale il forte e aromatico te’ dell’Assam. A lato in un altro fornello si fa bollire del latte munto la mattina o comunque in giornata.

Si prende quindi un bicchiere di vetro che viene lavato e quindi riempito per meta’ con l’acqua del boccione, mentre in un altro bicchiere di metallo si prepara il chai con latte, molto zucchero e te’. Si svuota quindi il bicchiere di vetro e si inizia a mischiare il tutto tra i due bicchieri con veloci manovre acrobatiche. Infine si aggiunge un po’ di schiumetta di latte, et voila’, il chai e’ servito!