Asia!!

 

Asia, Asia!! E’ ora di respirare di nuovo quei sapori orientali così esotici ma per me anche così familiari. Dopo l’impegnativa traversata dell’Africa ( ripensandoci una cosa folle, non fatelo! ) sono ben lieto di tornare a viaggiare senza troppe paranoie nel continente che conosco meglio, anche se ovviamente non eviterò di andare a cercarmi rogne in qualche giungla o isola tropicale sconosciuta. Stavolta ho scelto la meta più “semplice” per i viaggiatori, quel Sud Est Asiatico che avrei potuto visitare più volte in passato ( nel 97 avevo praticamente già il biglietto Delhi-Bangkok in mano, poi decisi di tornare in Nepal… ) ma che ho sempre considerato un po’ troppo turistico per i miei gusti anche se riconosco che sicuramente ha ancora molto da offrire ai viaggiatori zaino in spalla. In realtà il mio progetto iniziale era il Sudamerica, ma quest’anno non ho lavorato e quindi le risorse scarseggiano, e allora preferisco stare 4/5 mesi in Asia che un paio scarsi in Cile e in Argentina, visto che solo il biglietto aereo costa quasi il doppio e con 5 o 600 euro in Asia ci puoi stare tranquillamente 2 o 3 mesi. In ogni caso Thailandia, Laos e Cambogia sono parecchio inflazionati e in quei paesi credo mi sarà difficile improvvisare fuori dalle rotte più battute. Quindi ho deciso di inserire anche la Birmania, che per ovvi motivi è ancora relativamente vergine e che può offrire grandi opportunità se si riesce ad uscire dai circuiti che il 99% dei turisti fanno ( certo bisognerà anche seminare i militari birmani… ). A novembre però ci sono delle elezioni e non è escluso qualche casino ( hanno già sospeso i visti all’arrivo ), quindi anche questo viaggio sarà da valutare una volta in loco. Stavolta penso che non partirò con un itinerario ben preciso ma ho intenzione di improvvisare un po’ una volta sul posto. Non escludo una veloce puntata in India o nel Vietnam.

Sto studiando come al solito qualche buon blog di viaggi e spero di trovare qualche meta originale, qualche trekking fattibile senza spendere una fortuna aggregandosi a squallidi gruppetti di turisti fai da te, qualche spiaggia incontaminata dove passare molti giorni oziosi, qualche villaggio fuori dal mondo…

Qualcuno obietterà: ma come speri di trovare posti del genere nel Sud Est Asiatico? Ci vanno tutti da 30 anni… Bé la mia esperienza mi dice che anche nei luoghi più turistici sbattendosi un po’ ( o sbattendosi molto ) si possono trovare posti bellissimi dove non va nessuno, basta fare i compiti a casa ( cioè perdere qualche ora su internet ) e poi avere un po’ di fantasia e di fortuna.

Ora sto aspettando un’occasione per il volo, pochi giorni fa mi è sfuggito un Milano-Bangkok a/r a 530 euro, ora siamo attorno ai 600 che comunque è accettabile. Il volo Bangkok-Yangon costa poco, sugli 80/100 euro.